USA – Marijuana rimane nel latte materno per sei giorni dopo l’uso

La marijuana rimane nel latte materno fino a sei giorni dopo il suo consumo. Lo segnalano sulla rivista Pediatrics i ricercatori dell’universita’ della California di San Diego, che raccomandano alle madri che allattano di non usare la cannabis, perche’ mancano dati certi sui possibili effetti sul bambino del tetraidrocannibinolo (the) e altre componenti della marijuana assunto attraverso il latte materno.

Con la legalizzazione della marijuana in diversi stati americani, c’e’ stato un aumento del suo uso a scopo medico e ricreativo anche nelle donne incinte e in fase di allattamento.

Per capire meglio quanta marijuana e dei suoi componenti vanno e rimangono nel sangue, gli studiosi hanno analizzato 54 campioni prelevati da 50 donne, che consumavano cannabis giornalmente, settimanalmente o sporadicamente, trovando tetracannibinolo nel 63% dei campioni di latte materno, anche fino a 6 giorni dopo l’uso.

ADUC -Fi

Autore dell'articolo: Federico Mattaliano

Giornalista reporter freelance - direttore di varie testate

Lascia un commento