[Dr Flavio Alessandri] Medicina dello Sport, Ciclismo: Vino e sport non vanno in accordo

Alcuni lettori ciclisti hanno inviato in redazione un articolo, pubblicato da una rivista di ciclismo, a firma di una writer la quale ha scritto:”Ho recentemente intervistato il Prof. XX, medico specialista in Medicina dello Sport e in Scienza dell’Alimentazione e Dietologia e mi ha confermato quello che, da profano della medicina, già sapevo: il vino – se consumato moderatamente e cioè un bicchiere a pasto per l’uomo (un po’ meno per la donna) – non solo non fa male, Leggi di più a proposito di [Dr Flavio Alessandri] Medicina dello Sport, Ciclismo: Vino e sport non vanno in accordo

[Italia] Vino, Nuova legge: obbligo registro sostanze zuccherine

Le modifiche introdotte con la nuova legge sono rilevanti. L’articolo 60 della nuova legge contiene le disposizioni relative ai “Registri per i produttori, gli importatori e i grossisti di talune sostanze zuccherine”, che sostituiscono quelle di cui all’articolo 28 della legge 20 febbraio 2006, n. 82. Quest’ultima, per effetto dell’articolo 91, comma 1, lett. b), sarà abrogata in più fasi a decorrere dall’entrata in vigore della legge. Leggi di più a proposito di [Italia] Vino, Nuova legge: obbligo registro sostanze zuccherine

Salute, Attenzione al vin brule’

In montagna, dopo una sciata od un giro in mtb, capita di finire con un assaggio di vin brule’, cioe’ vino caldo aromatizzato. Chi ha cura del proprio fegato dovrebbe astenersi dal bere vin brule’ e dall’uso di prodotti alla cannella. Questa spezia aromatizzante, aggiunta al vin brule’, ha perso la sua buona reputazione. L’Istituto di valutazione dei rischi sanitari (BfR, Germania) mette in guardia dalla cumarine contenute nella cannella: possono nuocere alle cellule epatiche, cioe’ al fegato. Leggi di più a proposito di Salute, Attenzione al vin brule’