Corte Ue, Il consumo di glucosio non va incoraggiato.

La società tedesca Dextro Energy fabbrica prodotti alimentari con differenti formati, composti quasi interamente da glucosio, destinati al mercato tedesco e a quello europeo. Il cubo classico si compone di otto tavolette di glucosio da sei grammi ciascuna.
Nel 2011, la Dextro Energy aveva richiesto l’autorizzazione ad utilizzare le seguenti indicazioni sulla salute: «il glucosio è metabolizzato nell’ambito del normale metabolismo energetico corporeo», «l glucosio sostiene l’attività fisica», «il glucosio contribuisce al normale funzionamento del metabolismo energetico», «il glucosio contribuisce al normale metabolismo energetico nel corso dell’attività fisica» e «il glucosio contribuisce alla normale funzione muscolare». Leggi di più a proposito di Corte Ue, Il consumo di glucosio non va incoraggiato.

[Video – EFSA] Valori di riferimento per la dieta e linee guida dietetiche

Una dieta equilibrata è quella che apporta le giuste quantità di nutrienti ed energia per la salute e il benessere. I valori di riferimento per la dieta (DRV) costituiscono l’insieme completo di raccomandazioni e valori nutrizionali di riferimento, quali gli apporti di riferimento per la popolazione, il fabbisogno medio, il livello di assunzione adeguato e la soglia inferiore di assunzione. I DRV possono essere utilizzati, ad esempio, come base per definire i valori di riferimento nelle etichette alimentari e per determinare linee guida alimentari espresse in termini di alimenti (FBDG). Le FBDG traducono raccomandazioni nutrizionali in messaggi su cibo e dieta e possono aiutare i consumatori a scegliere cosa mangiare, oltre che a compiere scelte dietetiche salutari. Leggi di più a proposito di [Video – EFSA] Valori di riferimento per la dieta e linee guida dietetiche

Farmaci contraffatti: 10,2 mld di danni ogni anno

Una nuova relazione dell’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (Euipo) evidenzia che il 4,4 % delle vendite legittime di prodotti farmaceutici va perso ogni anno nell’UE a causa della contraffazione. I medicinali contraffatti costano al settore farmaceutico dell’Unione europea 10,2 miliardi di euro ogni anno. Le mancate vendite si traducono in una perdita diretta di 37.700 posti di lavoro nel settore farmaceutico dell’UE: i legittimi produttori e distributori di farmaci impiegano infatti meno personale di quanto farebbero se non esistesse la contraffazione. Leggi di più a proposito di Farmaci contraffatti: 10,2 mld di danni ogni anno