Etichette alimentari e indicazione dell’origine: il punto normativo

La normativa europea entrata in vigore a Dicembre 2014 (Regolamento UE 1169/2011) prevede l’obbligo di fornire l’informazione (in etichetta e con altre modalità) sul Paese di origine o luogo di provenienza degli alimenti e i prodotti alimentari solo in alcuni casi. Più precisamente l’obbligo vige solo nei casi in cui l’omissione dell’indicazione possa indurre in errore il consumatore in merito al Paese di origine o luogo di provenienza reali, in particolare se le informazioni nel loro insieme potrebbero altrimenti far pensare che l’alimento abbia un differente Paese o luogo di origine. Leggi di più a proposito di Etichette alimentari e indicazione dell’origine: il punto normativo

UE, Studio sui Biocarburanti: dubbi sui benefici

Continuano i dubbi sui veri benefici dei biocarburanti. Una ricerca attuale ribadisce che aumentare le coltivazioni di piante convertibili in biocarburanti danneggia il clima più delle fonti d’energia fossili che dovrebbero sostituire, giacché comporta il rilascio nell’atmosfera di milioni di tonnellate di Co2 in più. Il settimanale tedesco Der Spiegel riferisce che nove grandi associazioni ecologiste hanno commentato il nuovo studio dell’Istituto londinese per la politica europea dell’ambiente (IEEP) e hanno concluso che potenziare l’uso dei carburanti bio in Europa farebbe aumentare le emissioni di Co2: per produrli bisogna infatti trasformare in terreno agricolo enormi superfici di terra incolta. Leggi di più a proposito di UE, Studio sui Biocarburanti: dubbi sui benefici