Alimenti cotti. Furani e danni epatici

L’esposizione dei consumatori a furano e metilfurani, nei prodotti alimentari, potrebbe causare possibili danni di lungo termine al fegato. Il furano e i relativi derivati sono contaminanti chimici che si formano naturalmente durante il trattamento termico degli alimenti, compresa la cottura. Tali sostanze sono sempre state presenti negli alimenti cotti o riscaldati. I furani si formano da una molteplicità di sostanze naturalmente presenti negli alimenti, come la vitamina C, i carboidrati, gli amminoacidi, gli acidi grassi insaturi e i carotenoidi. Leggi di più a proposito di Alimenti cotti. Furani e danni epatici

I dolcificanti che fanno aumentare di peso

Le prove scientifiche contro i dolcificanti artificiali continuano ad aumentare. Alle ricerche pubblicate negli ultimi anni si aggiungono o ra i risultati di una importante revisione di 30 studi di osservazioni pubblicati sul “Canadian Medical Association Journal” (sette dei quali sono stati condotti col metodo scientifico piu’ qualificato: RCT, randomized controlled trial -esperimento casuale controllato). La conclusione: il consumo di un prodotto, o anche di piu’, al giorno, contenente aspartane, un edulcorante ampiamente utilizzato nell’industria alimentare, puo’ provocare aumento di peso nell’ambito della cintura, nonche’ ipertensione, maggior rischio di infarto o maggiore possibilita’ di ammalarsi di diabete del tipo 2. Leggi di più a proposito di I dolcificanti che fanno aumentare di peso

Italia, Additivi alimentari: La Curcumina (E100)

Curcumina, ovvero E100, secondo la classificazione europea degli additivi alimentari. E’ un colorante giallo-arancione, estratto con solventi da una pianta asiatica, la Curcuma longa, che viene usato per una quantita’ notevole di prodotti alimentari quali quelli da forno, gelati, minestre confezionate, formaggi, margarina, ecc. E’ utilizzata anche come spezia. Cosa c’e’ che non va? Leggi di più a proposito di Italia, Additivi alimentari: La Curcumina (E100)