Le diete semivegetariane

Tra le diete semivegetariane troviamo quelle seguenti:
dieta flexitariana o part-time vegetariana: alimentazione prevalentemente vegetale che consente, solo occasionalmente, l’uso di cibi di provenienza animale;
dieta falso-vegetariana o week-end vegetariana: sono ammessi alimenti di origine animale, compresa la carne, non più di una/due volte la settimana;
dieta macrobiotica: tipicamente non include carne o latticini e può quindi presentarsi anche come una dieta vegana, ma in alcune forme può comprendere limitate quantità di pesce, oltre a differire notevolmente sotto altri aspetti dalle diete vegetariane più comuni.
Leggi di più a proposito di Le diete semivegetariane

Alimenti cotti. Furani e danni epatici

L’esposizione dei consumatori a furano e metilfurani, nei prodotti alimentari, potrebbe causare possibili danni di lungo termine al fegato. Il furano e i relativi derivati sono contaminanti chimici che si formano naturalmente durante il trattamento termico degli alimenti, compresa la cottura. Tali sostanze sono sempre state presenti negli alimenti cotti o riscaldati. I furani si formano da una molteplicità di sostanze naturalmente presenti negli alimenti, come la vitamina C, i carboidrati, gli amminoacidi, gli acidi grassi insaturi e i carotenoidi. Leggi di più a proposito di Alimenti cotti. Furani e danni epatici

Valutazioni sugli effetti delle bevande arricchite artificialmente (Seconda parte)

La prova degli effetti negativi degli zuccheri aggiunti sull’aumento del peso e l’obesità ha alimentato un dibattito sul fatto che essi debbano essere sostituiti da dolcificanti artificiali. Il consumo di bevande artificialmente zuccherato, considerato la principale fonte di dolcificanti artificiali nella dieta, è aumentato drammaticamente negli ultimi 40 anni nei bambini e negli adulti. Leggi di più a proposito di Valutazioni sugli effetti delle bevande arricchite artificialmente (Seconda parte)