FITOTERAPIA: ASTENIA E AFFATICAMENTO

L’inverno ci ha messo a dura prova: freddo, sbalzi di temperatura, contatto con agenti patogeni, intensa attività fisica e mentale, periodi di malattia hanno indebolito il nostro organismo che, nel lasciarsi alle spalle la stagione fredda, si sente stanco e debilitato. Spesso può essere necessario l’aiuto fitoterapico di un integratore naturale per superare momenti di astenia, stanchezza e affaticamento psicofisico che, in genere, si presentano, specie in bambini e anziani, in concomitanza dei cambi di stagione, quando l’equilibrio globale dell’individuo risente dei mutamenti legati all’ambiente esterno e, sovente, è soggetto a stati di inappetenza che contribuiscono ulteriormente al depauperamento energetico. Leggi di più a proposito di FITOTERAPIA: ASTENIA E AFFATICAMENTO

Triclosan, ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo

Triclosan è un ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo destinati a ridurre o prevenire la contaminazione batterica. E’ presente in alcuni saponi antibatterici, bagnoschiuma, dentifrici, cosmetici e contenitori per alimenti. Si può anche trovare negli indumenti, stoviglie, mobili e giocattoli. Leggi di più a proposito di Triclosan, ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo

Acetilcisteina o n-acetilcisteina (NAC), potente mucolitico ed antiossidante

N-acetilcisteina è il derivato acetilato dell’amminoacido solforato L-cisteina. Si presenta con un odore sulfureo ed ha la capacità di penetrare direttamente nelle cellule, raggiungendo il cervello, il fegato, i polmoni, i reni e la pelle. Questa sua peculiarità le permette di essere un importante antiossidante capace di rallentare con efficacia l’invecchiamento: di fatti risulta utile per sintetizzare il glutatione, il più importante antiossidante prodotto dal nostro organismo. Leggi di più a proposito di Acetilcisteina o n-acetilcisteina (NAC), potente mucolitico ed antiossidante

Valori di riferimento dietetici: magnesio e fosforo

L’EFSA ha proposto un’adeguata assunzione (AI) di magnesio e fosforo come parte della sua revisione in corso dei valori dietetici di riferimento nell’Unione europea. Il magnesio è un cofattore di oltre 300 reazioni enzimatiche, come la sintesi di carboidrati, lipidi, acidi nucleici e proteine, ed è necessario per azioni specifiche in vari organi nei sistemi […]

La omocisteina, un aminoacido che contiene zolfo

L’omocisteina può essere associata a un incrementato livello di malattie cardiovascolari ma, contrariamente al colesterolo, anche all’incremento congiunto del rischio di altre patologie che afferiscono il sistema cardiocircolatorio (si pensi alla trombosi o all’embolia polmonare) e non (come il decadimento mentale, le fratture spontanee, e così via). Leggi di più a proposito di La omocisteina, un aminoacido che contiene zolfo

macrobiotica

La macrobiotica è una pratica alimentare che si vuole basata sull’equilibrio tra le forze antagoniste e complementari che, secondo le antiche teorie filosofiche cinesi, governerebbero l’universo. Da tale interpretazione deriva uno specifico stile di vita, volto, secondo i suoi sostenitori, ad una maggiore “armonia con il cosmo”. Particolare rilievo assumono in tal senso le diete alimentari conseguenti, che hanno acquisito una certa popolarità anche per i loro presunti effetti benefici. Leggi di più a proposito di macrobiotica

I grassi nelle diete vegetariane

Le diete vegetariane e in particolare le diete vegane, rispetto alle diete non-vegetariane, hanno tipicamente un contenuto medio di grassi, grassi saturi e colesterolo minore e un maggiore apporto di grassi polinsaturi. Anche una dieta vegana completamente priva di colesterolo risulta adeguata alle esigenze dell’organismo, in quanto tutti i tessuti hanno la capacità di sintetizzare colesterolo in quantità sufficienti alle proprie necessità metaboliche e strutturali, pertanto non risulta necessario assumerlo con la dieta. Leggi di più a proposito di I grassi nelle diete vegetariane

I polifenoli, sostanze naturali dai tanti benefici

I polifenoli sono un gruppo di sostanze vegetali naturali che fanno parte di una famiglia di composti chiamati bioflavonoidi. Sono presenti in molte piante ed i loro effetti benefici sul nostro organismo sono studiati da molti anni. In primis svolgono un’azione antiossidante concreta, proteggendo le cullule dai danni causati dai radicali liberi. Di conseguenza hanno un’azione anticancerogena dimostrata, rallentando lo sviluppo di malattie tumorali in genere. Leggi di più a proposito di I polifenoli, sostanze naturali dai tanti benefici

La funzione biologica delle proteine

Le proteine hanno una struttura tridimensionale molto complessa a cui è associata sempre una funzione biologica. Da questa considerazione deriva uno dei dogmi fondamentali della biologia: “Struttura Funzione”, nel senso che ad ogni diversa organizzazione strutturale posseduta da una proteina (detta proteina nativa) è associata una specifica funzione biochimica. Da questo punto di vista le proteine possono essere classificate in due grandi famiglie: le proteine globulari e le proteine a struttura estesa o fibrosa. Leggi di più a proposito di La funzione biologica delle proteine

Le diete vegane: Fruttarismo

Il fruttarismo denota un insieme di pratiche alimentari vegetariane aventi in comune il consumo esclusivo o prevalente di frutti. Il fruttarismo è basato sulla credenza che l’uomo, da un punto di vista biologico, sia frugivoro, ossia che la sua alimentazione “naturale” sia costituita da frutta. Da un punto di vista scientifico, tuttavia, è appurato che la specie umana è onnivora. Leggi di più a proposito di Le diete vegane: Fruttarismo