Valeriana. Interazioni con farmaci

La valeriana (Valeriana officinalis) viene comunemente utilizzata per il trattamento dell’insonnia e come spasmolitico a livello gastrointestinale. Applicazioni di minore importanza comprendono il trattamento dei crampi muscolari e uterini, della cefalea e l’utilizzo come carminativo a livello gastrointestinale. L’effetto sedativo è dovuto ai valepotriati, principi attivi presenti nell’olio essenziale, che inducono un rilascio dose dipendente del GABA ed un’inibizione dell’enzima che metabolizza tale neurotrasmettitore (1-3). Leggi di più a proposito di Valeriana. Interazioni con farmaci

Vitamina D. Interazioni con farmaci

La vitamina D è una vitamina liposolubile che si presenta sotto due forme principali dall’attività biologica molto simile: il colecalciferolo (vitamina D3) che si ottiene a livello cutaneo attraverso l’irradiazione ultravioletta del 7-deidrocolesterolo e l’ergocalciferolo (vitamina D2) derivante dall’ergosterolo (1,2). Leggi di più a proposito di Vitamina D. Interazioni con farmaci