Interazioni tra erbe e farmaci: Vitamina E

La vitamina E (alfa tocoferolo) viene utilizzata come integratore alimentare nel trattamento e nella profilassi degli stati carenziali, più frequenti nei bambini affetti da fibrosi cistica ed atresia biliare e nelle sindromi da malassorbimento. Utilizzata come antiossidante è ritenuta utile anche in patologie degenerative (demenza, malattia di Alzheimer e di Parkinson), nella profilassi dell’ischemia cardiaca nei pazienti ipercolesterolemici, nelle distrofie muscolari, nella prevenzione delle neoplasie e nella discinesia tardiva indotta da antipsicotici, nella abetalipoproteinemia, nell’acantocitosi, nelle malattie epatobiliari ed intestinali. Leggi di più a proposito di Interazioni tra erbe e farmaci: Vitamina E

INTEGRATORI ALIMENTARI LIFE120, OLTRE 500MILA EURO DI SANZIONI

L’Autorità ha concluso un procedimento istruttorio nei confronti dei professionisti che vendono e promuovono gli integratori alimentari “Life 120” attraverso il sito Internet Life120.it e la trasmissione televisiva “Il cerca salute”, diffusa sul territorio nazionale da numerose emittenti televisive locali. In esito all’istruttoria svolta, l’Autorità ha accertato due condotte scorrette: la prima, concernente la divulgazione di informazioni ingannevoli sulle caratteristiche degli integratori alimentari venduti dalla società Life 120 Italia S.r.l.s., presentati invece come idonei a determinare o favorire effetti benefici o curativi anche di gravi malattie, senza alcun fondamento scientifico. Leggi di più a proposito di INTEGRATORI ALIMENTARI LIFE120, OLTRE 500MILA EURO DI SANZIONI

A cosa serve la vitamina K

La vitamina K è ciò che rende possibile la coagulazione del sangue. Se il nostro corpo non ha abbastanza di questa vitamina, accade che, qualsiasi taglio, ferita o danno insignificante sarebbe pericoloso, perché la vitamina K è importante. Inoltre questa vitamina è essenziale per le donne incinte e durante l’allattamento. La carenza di vitamina K o phylloquinone in una donna incinta può portare ad una malattia emorragica del neonato. Leggi di più a proposito di A cosa serve la vitamina K

Sale. Se ne consuma troppo

Gli italiani consumano troppo sale: i media lo fa il 90% degli adulti, l’85% degli ipertesi e il 91% dei bambini tra i 6 e 18 anni, che assumono una quantita’ maggiore dei 5 grammi giornalieri raccomandati dall’Organizzazione mondiale della salute (Oms). Lo ricorda il ministero della Salute, in occasione della Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo alimentare di sale, in programma da oggi fino al 18 marzo. Leggi di più a proposito di Sale. Se ne consuma troppo

Gli alimenti ultra-trasformati favoriscono il cancro

Gli alimenti ultra-trasformati (AUT) sono oggetto di un ampio studio francese pubblicato il 15 febbraio sulla rivista medica British Medical Journal (BMJ), dove si esamina il legame tra i consumo di questo tipi di alimenti e il rischio di cancro. Questa ricerca, fatta su 104.980 soggetti, suggerisce che un aumento del 10% di alimenti AUT e’ associato ad una crescita del 12% de rischio globale di cancro, essenzialmente al seno, uno dei piu’ frequenti. Leggi di più a proposito di Gli alimenti ultra-trasformati favoriscono il cancro

Usa. Una morte su sei sarebbe attribuibile all’esposizione al piombo

La cifra e’ enorme e molto superiore alle stime precedenti: le esposizioni ambientali al piombo contribuiscono a piu’ di 400.000 decessi ogni anno in Usa. Per fare un confronto, lo studio annuale sulle malattie per il 2015 valuta in 558.000 decessi a livello mondiale la mortalita’ attribuibile al piombo, e prendendo in considerazione solo le morti di persone adulte. Realizzato con un notevole rigore metodologico, lo studio di Bruce Lanphear (Simon Fraser University, Vancouver, Canada) e dei suoi colleghi americani e’ stato pubblicato, lo scorso 12 marzo, sulla rivista The Lancet Public Health. Leggi di più a proposito di Usa. Una morte su sei sarebbe attribuibile all’esposizione al piombo

Triclosan, ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo

Triclosan è un ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo destinati a ridurre o prevenire la contaminazione batterica. E’ presente in alcuni saponi antibatterici, bagnoschiuma, dentifrici, cosmetici e contenitori per alimenti. Si può anche trovare negli indumenti, stoviglie, mobili e giocattoli. Leggi di più a proposito di Triclosan, ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo

La soia previene l’osteoporosi nelle donne in postmenopausa

Quando arriva la menopausa , uno dei sintomi principali che si genera si verifica sulla salute delle ossa. Le ossa di alcune donne diventano più deboli, ed è comune in alcuni casi che inizia a produrre osteoporosi , una malattia che danneggia le ossa e che genera una serie di complicazioni su di loro. Fortunatamente, alcuni prodotti naturali sono in grado di prevenire lo sviluppo dell’osteoporosi nelle donne in postmenopausa e, secondo l’Università della California-Davis, uno dei principali agenti che agiscono in esso è la soia , i cui famosi isoflavoni potrebbero prevenire l’osteoporosi. Leggi di più a proposito di La soia previene l’osteoporosi nelle donne in postmenopausa

Kiwi, quali benefici apporta alla nostra dieta

Il kiwi è un alimento che non dovrebbe mancare nella nostra dieta : è una fonte di vitamine e minerali, aiuta a tonificare il cervello e migliora la circolazione sanguigna. Ma ha anche un altro grande vantaggio che offre una soluzione molto pratica a un problema molto tipico delle società sviluppate: la stitichezza. Nelle società moderne le cattive abitudini alimentari sono date dal poco tempo che abbiamo in molte occasioni per cucinare a casa, il che porta a un maggiore uso di piatti precotti con la corrispondente assenza di fibre e sostanze nutritive essenziali e il loro alto contenuto di grassi. Ecco perché sempre più persone vanno in clinica per problemi di evacuazione. Leggi di più a proposito di Kiwi, quali benefici apporta alla nostra dieta

Erbe contraccettive, quali sono i loro rischi

Le pillole contraccettive non solo aiutano a controllare la maternità , ma sono anche un metodo per regolare gli squilibri ormonali , combattere l’acne, ecc. Questo li rende molto consumati dalle donne, poiché la maggior parte delle volte non vengono menzionate altre alternative per questo, né si parla degli effetti collaterali che i contraccettivi possono avere; in alcuni casi sono correlati a problemi di fertilità femminile. Le erbe contraccettive, quindi , sono un’opzione naturale per queste, ma sono anche un rimedio domestico per curare i dolori mestruali. Leggi di più a proposito di Erbe contraccettive, quali sono i loro rischi