Etichette alimentari e indicazione dell’origine: il punto normativo

La normativa europea entrata in vigore a Dicembre 2014 (Regolamento UE 1169/2011) prevede l’obbligo di fornire l’informazione (in etichetta e con altre modalità) sul Paese di origine o luogo di provenienza degli alimenti e i prodotti alimentari solo in alcuni casi. Più precisamente l’obbligo vige solo nei casi in cui l’omissione dell’indicazione possa indurre in errore il consumatore in merito al Paese di origine o luogo di provenienza reali, in particolare se le informazioni nel loro insieme potrebbero altrimenti far pensare che l’alimento abbia un differente Paese o luogo di origine. Leggi di più a proposito di Etichette alimentari e indicazione dell’origine: il punto normativo

Latte. Sempre meno fresco e piu’ delattosato

Il latte fresco, nei banchi frigo dei punti vendita, registra qualche difficoltà. Gli italiani, sempre più spesso negli ultimi cinque anni, lo snobbano per preferire le produzioni senza lattosio, il delattosato quindi, anche se non rientrano nella schiera degli intolleranti. “Negli ultimi cinque anni – ha detto il direttore di Assolatte Massimo Forino in occasione della riunione di giunta dall’Afidop, l’associazione dei Formaggi Italiani Dop e Igp, a Caserta, presso la nuova sede “regale” del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, – il fresco ha perso un potenziale di vendita pari a 250 milioni di litri. Leggi di più a proposito di Latte. Sempre meno fresco e piu’ delattosato