L’EFSA esamina la sicurezza dei glutammati aggiunti al cibo

L’EFSA ha stabilito un livello di assunzione sicuro per l’acido glutammico e i glutammati utilizzati come additivi alimentari dopo la rivalutazione della loro sicurezza. L’Autorità ha inoltre concluso che l’esposizione dietetica stimata all’acido glutammico e ai glutammati può superare non solo il livello di sicurezza, ma anche le dosi associate agli effetti avversi nell’uomo per alcuni gruppi di popolazione. Su questa base, gli esperti dell’EFSA raccomandano di rivedere i livelli massimi consentiti per questi additivi alimentari. Leggi di più a proposito di L’EFSA esamina la sicurezza dei glutammati aggiunti al cibo

Bisfenolo A. Per l’Europa e’ estremamente preoccupante

L’Agenzia europea dei prodotti chimici (ECHA) ha annunciato, venerdi’ 16 giugno, l’iscrizione del bisfenolo A (BPA) nella lista delle sostanze “estremamente preoccupanti” (“substance of very high concern”, SVHC), per le sue proprieta’ di perturbazione endocrina, “all’origine probabile di effetti gravi sulla salute umana, sollevando un livello equivalente di preoccupazione alle sostanze cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione” -cioe’ che compromettono la fertilita’ o lo sviluppo del bambino che deve nascere. Il BPA e’ una sostanza di sintesi utilizzata in alcune plastiche rigide, resine, etc.. Leggi di più a proposito di Bisfenolo A. Per l’Europa e’ estremamente preoccupante

Fabbisogno sostanziale umano

Il fabbisogno sostanziale umano si riferisce a quelle sostanze essenziali che sono indispensabili alla sopravvivenza e che il metabolismo umano non riesce a sintetizzare in quantità sufficiente. Questi elementi devono quindi essere somministrati attraverso l’alimentazione. In merito al fabbisogno esistenziale umano di sostanze essenziali, ci sono pochi studi scientifici. Per questo motivo, negli stati industrializzati, gruppi di esperti elaborano raccomandazioni che riguardano il fabbisogno di dette sostanze. Leggi di più a proposito di Fabbisogno sostanziale umano