Valeriana. Interazioni con farmaci

La valeriana (Valeriana officinalis) viene comunemente utilizzata per il trattamento dell’insonnia e come spasmolitico a livello gastrointestinale. Applicazioni di minore importanza comprendono il trattamento dei crampi muscolari e uterini, della cefalea e l’utilizzo come carminativo a livello gastrointestinale. L’effetto sedativo è dovuto ai valepotriati, principi attivi presenti nell’olio essenziale, che inducono un rilascio dose dipendente del GABA ed un’inibizione dell’enzima che metabolizza tale neurotrasmettitore (1-3). Leggi di più a proposito di Valeriana. Interazioni con farmaci

MAL DI GOLA

Le infezioni delle vie aeree superiori sono causate da patogeni (virus e batteri) che interessano il naso e la gola si diffondono da una persona all’altra attraverso starnuti, colpi di tosse, per contatto con soggetti ammalati o attraverso oggetti contaminati. Le diverse tipologie di affezioni delle prime vie respiratorie sono spesso associate a un disturbo tra i più comuni e diffusi: il mal di gola. Leggi di più a proposito di MAL DI GOLA