Le proteine: Storia ed etimologia

Le proteine sono state riconosciute come una classe distinta di molecole biologiche a partire dal XVIII secolo grazie agli studi condotti da Antoine Fourcroy ed altri, sulla base della capacità di tali sostanze di coagulare o flocculare sotto un trattamento con il calore o con l’acido. In tale epoca, alcuni celebri esempi comprendevano l’albume, l’albumina del sangue, la fibrina e il glutine del frumento. Leggi di più a proposito di Le proteine: Storia ed etimologia

I minerali alimentari per la funzione metabolica

I minerali alimentari hanno moltissime funzioni metaboliche sia strutturali che funzionali. Minerali come calcio Ca, fosforo P, formano la struttura ossea e dentaria. Un altro gruppo è coinvolto in tutti i processi idroelettrolitici, osmotici e di regolazione acida – basica. Essi sono sodio Na, cloro Cl, potassio K, calcio Ca, magnesio Mg, zolfo S e fosforo P. Un altro gruppo, come il ferro Fe nell’emoglobina o lo iodio J nell’ormone tiroidale, è coinvolto in processi biochimici primordiali: trasporto di ossigeno e regolazione del catabolismo energetico. Leggi di più a proposito di I minerali alimentari per la funzione metabolica

La carenza di ferro nello sportivo

Il ferro è un minerale, cofattore di numerose proteine, il cui ruolo principale nel nostro organismo è quello di trasportare l’ossigeno ai vari organi. Nello specifico la maggior parte del ferro presente in circolo (68%) è legato all’emoglobina, proteina plasmatica che veicola l’ossigeno dai polmoni ai tessuti. La restante parte del ferro è legata alla ferritina (proteina di riserva) alla mioglobina (riserva di ferro a livello muscolare) e in piccola parte a diversi enzimi coinvolti in vari processi biochimici come la respirazione cellullare, sintesi di energia tramite ATP, sintesi di neurotrasmettitori (dopamina e serotonina) e di mielina (cofattore per la vasodilazione e trasmissione nervosa). Leggi di più a proposito di La carenza di ferro nello sportivo

La vitamina B12 e l’acido folico in alimentazione

La vitamina B12, chiamata anche cobalamina per la presenza di uno ione cobalto nella sua struttura molecolare,  ha un ruolo importante in vari processi biochimici che coinvolgono gli acidi grassi, gli amminoacidi e gli acidi nucleici. In particolare, partecipa al metabolismo della metionina, amminoacido fondamentale per la sintesi creatina, carnitina, colina e adrenalina e per la regolazione dell’espressione genetica. In quest’ultima funzione la vitamina B12 è strettamente legata ai folati che compartecipano alla reazione di metilazione del DNA, per cui la carenza di una delle due molecole da manifestazioni cliniche simili. Leggi di più a proposito di La vitamina B12 e l’acido folico in alimentazione

VITAMINA B6

La piridossina, il piridossale e la piridossamina (e i corrispondenti esteri 5′ fosfati tra cui il più noto è il piridossalfosfato) sono le forme con cui si presenta la vitamina B6. Tutte e tre sono derivati piridinici che si differenziano tra di loro per i diversi gruppi funzionali sostituenti che si trovano, rispetto all’atomo di […]

Ciclismo femminile e cicli mestruali

Nell’ambito dell’attività endurance ciclistica, dalla bici da corsa alla MTB sino al DH, la principale delle attenzioni che vengono rivolte dalle donne è al ciclo mestruale, in quanto riguarda o la comparsa di un suo andamento irregolare (oligomenorrea) o la sospensione di questo per un periodo che va oltre i 90 giorni (amenorrea). Leggi di più a proposito di Ciclismo femminile e cicli mestruali