“Pompelmo: un importante alleato durante l’inverno, ma attenzione all’interazione con i farmaci

La Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato un articolo per ricordare ai consumatori che il succo di pompelmo può interagire con alcuni farmaci. Il succo di pompelmo è in grado di interferire con l’assunzione di farmaci attraverso due meccanismi completamente opposti tra loro. La severità dell’interazione dipende dall’individuo, dal farmaco e dalla quantità di succo bevuto. Leggi di più a proposito di “Pompelmo: un importante alleato durante l’inverno, ma attenzione all’interazione con i farmaci

“Diete di moda: perché è meglio evitarle per la nostra salute”

La fine del 2018 è ormai vicina e come ogni anno la British Dietetic Association ha pubblicato la classifica delle diete alimentari più dannose. Le feste natalizie si avvicinano ed i programmi televisivi, le testate giornalistiche ed on-line si preparano a creare servizi e/o articoli ad hoc per farci “tornare in forma” dopo le classiche abbuffate natalizie. Leggi di più a proposito di “Diete di moda: perché è meglio evitarle per la nostra salute”

“Semi di Chia: il nuovo supercibo”

Importati in Europa già dalla scoperta dell’America, non hanno mai preso realmente campo nell’alimentazione europea fino ad un decennio fa, quando dal 2009 è stata autorizzata la loro messa in commercio come alimento. Derivano dalla “Salvia hispanica”, specie vegetale autoctona del centro e sud America, rappresentavano uno degli alimenti principali della dieta azteca. Sono particolarmente ricchi di grassi “buoni” come omega 3 (20g/100g)), omega 6 e calcio (177 mg/100 g di prodotto, ovvero circa il 20% del fabbisogno giornaliero). Leggi di più a proposito di “Semi di Chia: il nuovo supercibo”

Interazioni tra erbe e farmaci: Vitamina E

La vitamina E (alfa tocoferolo) viene utilizzata come integratore alimentare nel trattamento e nella profilassi degli stati carenziali, più frequenti nei bambini affetti da fibrosi cistica ed atresia biliare e nelle sindromi da malassorbimento. Utilizzata come antiossidante è ritenuta utile anche in patologie degenerative (demenza, malattia di Alzheimer e di Parkinson), nella profilassi dell’ischemia cardiaca nei pazienti ipercolesterolemici, nelle distrofie muscolari, nella prevenzione delle neoplasie e nella discinesia tardiva indotta da antipsicotici, nella abetalipoproteinemia, nell’acantocitosi, nelle malattie epatobiliari ed intestinali. Leggi di più a proposito di Interazioni tra erbe e farmaci: Vitamina E

Le piramidi alimentari vegetariane

Le piramidi alimentari sono rappresentazioni grafiche di guide nutrizionali, a forma triangolare o piramidale, divise in sezioni che mostrano il consumo raccomandato per ogni gruppo alimentare. Le piramidi alimentari vegetariane sono relativamente nuove e ne esistono diversi modelli proposti nelle diverse parti del mondo, in particolare in Nord America, Sud America, Europa e Asia. Le più importanti sono basate sulle linee guida per vegetariani prodotte dall’USDA, dalla Mayo Clinic, dall’Academy of Nutrition and Dietetics o dalla Loma Linda University.
Leggi di più a proposito di Le piramidi alimentari vegetariane

La nuova piramide alimentare

La Nuova Piramide Alimentare: come la giusta alimentazione si adegua allo stile di vita della popolazione moderna”. Forse non tutti sanno che esiste uno strumento visivo, facile ed intuitivo per avere informazioni pratiche e veloci su quale sia il più corretto equilibrio nutrizionale. Si tratta della Piramide Alimentare ideata nel 1992 dal dipartimento statunitense dell’Agricoltura, ovvero un’immagine schematica in cui gli alimenti si trovano suddivisi in sei macro gruppi (farinacei, grassi, latticini, proteine, frutta e verdura) disposti in fasce orizzontali che vanno a formare la figura di una piramide. Leggi di più a proposito di La nuova piramide alimentare

Alimentazione del ciclista

Quanto segue sono argomenti che verranno trattati prossimamente in questa rivista digitale e concernenti l’alimentazione del ciclista, iniziando dai principi generali, cercando di individuare che tipo di ciclista è colui che inizia questo sport, quali nutrienti sono utili, la quantità ma soprattutto la qualità delle proteine, Vitamine e minerali; che cosa significa sport e radicali liberi, quale allenamento svolgere, ed altro ancora.
Leggi di più a proposito di Alimentazione del ciclista

ALIMENTAZIONE, TE’ VERDE GUNPOWDER

Il GUNPOWDER si caratterizza per la foglia arrotolata a mano a ricordare piccole palline di polvere da sparo ( da qui ne deriva il nome inglese “gunpowder”). Tè a basso contenuto di teina, vanta tutte le proprietà salutari dei tè verdi. In tazza il suo colore è giallo intenso. Il profumo ricorda l’erba fresca ed il gusto è deciso, leggermente amarognolo.
QUANDO: mattino per le proprietà depurative, pasteggiando, dopo pasto come ottimo digestivo, pomeriggio, sera. Leggi di più a proposito di ALIMENTAZIONE, TE’ VERDE GUNPOWDER

[Ciclismo] Dieta chetogenica: prestazioni anaerobiche ridotte (Studio Universita’)

I ciclisti che si rivolgono a diete chetogeniche per aiutare le loro prestazioni potrebbero voler ripensarci, secondo una nuova ricerca dell’Università di Saint Louis, svolta da Edward Weiss, Ph.D., professore associato di nutrizione e dietetica, insieme ai laureandi della SLU Kym Wroble, RD e Morgan Trott, RD; essi infatti hanno esaminato la prestazione fisica di 16 uomini e donne sportivi, dopo aver seguito o una dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati o una dieta ricca di carboidrati per quattro giorni. Leggi di più a proposito di [Ciclismo] Dieta chetogenica: prestazioni anaerobiche ridotte (Studio Universita’)