USA – Marijuana rimane nel latte materno per sei giorni dopo l’uso

La marijuana rimane nel latte materno fino a sei giorni dopo il suo consumo. Lo segnalano sulla rivista Pediatrics i ricercatori dell’universita’ della California di San Diego, che raccomandano alle madri che allattano di non usare la cannabis, perche’ mancano dati certi sui possibili effetti sul bambino del tetraidrocannibinolo (the) e altre componenti della marijuana assunto attraverso il latte materno. Leggi di più a proposito di USA – Marijuana rimane nel latte materno per sei giorni dopo l’uso

USA – Coca-Cola dice no alla cannabis: non siamo interessati

Coca-Cola non ha piani per entrare nel settore della cannabis. “Non e’ qualcosa a cui siamo interessati”, ha detto il Ceo James Quincey nella call a commento dei conti. Il mese scorso erano circolate voci che il colosso delle bibite stesse studiano la categoria di prodotti non psicoattivi legati al cannabidiolo e che fosse in trattative con il produttore canadese Aurora Cannabis. Leggi di più a proposito di USA – Coca-Cola dice no alla cannabis: non siamo interessati

USA – Crisi oppioidi e metamfetamine. Rapporto DEA

Le morti da overdose di oppiacei hanno raggiunto il livello più alto mai registrato negli Stati Uniti l’anno scorso, con circa 200 morti al giorno, secondo un rapporto dell’Amministrazione statunitense delle droghe (DEA). I primi dati mostrano che circa 72.000 persone sono morte nel 2017 per overdose da oppioidi in tutto il Paese. Circa una settimana fa, il segretario alla salute degli Stati Uniti, Alex Azar, ha detto che le morti per overdose hanno iniziato a stabilizzarsi, ma ha anche ammonito che è troppo presto per dichiarare vittoria. Leggi di più a proposito di USA – Crisi oppioidi e metamfetamine. Rapporto DEA

Uruguay, Olio medicinale di cannabis verso Messico e Canada

L’Uruguay esportera’ dal mese di Dicembre 2017, olio medicinale di marijuana in Messico e Canada. Lo ha annunciato Alejandro Antalich, presidente esecutivo di International Cannabis Corporation (Icc) come riportato dalle fonti locali. Il laboratorio, la cui costruzione iniziera’ il mese prossimo, sara’ il primo dedicato all’utilizzo del “Cannabidiol” (Cbd), un composto del Cannabis con effetti non psicoattivi. Come annunciato da Antalich il laboratorio sara’ situato nel dipartimento di Canelos, precisamente al Parco de las Ciencias, vicino alla capitale Montevideo. Leggi di più a proposito di Uruguay, Olio medicinale di cannabis verso Messico e Canada

MONDO/Atlante delle dipendenze. Tabacco e alcool in testa. Addiction

Le droghe più diffuse al mondo sono il tabacco e l’alcol, seguite da quelle illegali a grande distanza, sia come numero di utilizzatori che come danni potenziali alla società. Lo afferma il primo atlante globale delle dipendenze, messo insieme dall’università di Adelaide e pubblicato dalla rivista Addiction, secondo cui sono le sigarette la prima sostanza di cui si abusa, con una persona su cinque al mondo che ne è dipendente. Lo studio ha messo insieme le cifre dei rapporti di Onu e Oms sulle singole dipendenze, mettendo in luce anche i potenziali danni alla salute delle sostanze considerate legali. Leggi di più a proposito di MONDO/Atlante delle dipendenze. Tabacco e alcool in testa. Addiction

Germania, Cannabis terapeutica. Via libera dal Bundestag

I deputati tedeschi hanno approvato all’unanimità un testo che prevede l’uso di cannabis a fini terapeutici per pazienti affetti da “malattie gravi” e in assenza di “terapie alternative” efficaci. Secondo la legge, i medici potranno ormai prescrivere la cannabis per coloro che soffrono di “patologie gravi – tumore, epilessia, sclerosi a placche – e non possono beneficiare di terapie alternative”.

Prima della Germania, anche l’Austria, la Gran Bretagna, la Repubblica ceca, la Finlandia, la Francia, l’Italia, i Paesi Bassi, il Portogallo, la Romania, la Slovenia, la Spagna, la Croazia e la Macedonia hanno legalizzato prodotti a base di cannabis. Leggi di più a proposito di Germania, Cannabis terapeutica. Via libera dal Bundestag