Bisfenolo A. Per l’Europa e’ estremamente preoccupante

L’Agenzia europea dei prodotti chimici (ECHA) ha annunciato, venerdi’ 16 giugno, l’iscrizione del bisfenolo A (BPA) nella lista delle sostanze “estremamente preoccupanti” (“substance of very high concern”, SVHC), per le sue proprieta’ di perturbazione endocrina, “all’origine probabile di effetti gravi sulla salute umana, sollevando un livello equivalente di preoccupazione alle sostanze cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione” -cioe’ che compromettono la fertilita’ o lo sviluppo del bambino che deve nascere. Il BPA e’ una sostanza di sintesi utilizzata in alcune plastiche rigide, resine, etc.. Leggi di più a proposito di Bisfenolo A. Per l’Europa e’ estremamente preoccupante

Svezia, Carta Termica: scoperta alta concentrazione di BpA

La carta termica di cui sono composti contiene un’alta concentrazione di bisfenolo A (BpA), sostanza chimica dannosa sotto l’aspetto ormonale e suscettibile di causare l’infertilità. “Gli scontrini analizzati contengono in media l’1,5% di BpA”, sostiene il chimico dell’ambiente Tomas Oestberg dell’Istituto Jegrelius. “E’ mille volte più di quanto si trova nei biberon al policarbonato, vietati in molti Paesi”. Leggi di più a proposito di Svezia, Carta Termica: scoperta alta concentrazione di BpA