Tè Verde

Il tè verde è molto più di una semplice bevanda. Il tè verde presenta un contenuto di caffeina inferiore rispetto al tè nero o al caffè. Le popolazioni del Giappone lo sanno bene e da secoli lo utilizzano per via delle sue proprietà benefiche.Il tè verde (cinese semplificato: 绿茶; cinese tradizionale : 綠茶; lǜchá; giapponese: 緑茶; ryokucha) è un tipo di tè composto esclusivamente da foglie di Camellia sinensis (o Thea chinensis) che durante la lavorazione non devono subire alcuna ossidazione. Di origini cinesi, per secoli è stato consumato in varie regioni asiatiche, dal Giappone al Medio Oriente.

Leggi di più a proposito di Tè Verde

ITALIA – Aranciate con piu’ succo: dal 12 al 20%

Dopo 60 anni storico stop alle aranciate senza arancia con più frutta nelle bibite per l’entrata in vigore del provvedimento nazionale che innalza dal 12% al 20% il contenuto di succo d’arancia delle bevande analcoliche prodotte in Italia e vendute con il nome dell’arancia a succo o recanti denominazioni che a tale agrume si richiamino. Lo rende noto la Coldiretti in occasione dell’applicazione delle disposizioni contenute nella legge 161 del 30 ottobre 2014 che scattano dal 6 marzo trascorsi dodici mesi dal perfezionamento con esito positivo della procedura di notifica alla Commissione Europea del provvedimento in materia di bevande a base di succhi di frutta come richiamato dal comunicato della Presidenza del Consiglio del 24/5/17. Leggi di più a proposito di ITALIA – Aranciate con piu’ succo: dal 12 al 20%

Alimenti per prevenire nausea indotta da esercizio fisico

I disturbi gastrointestinali sono di primaria importanza tra gli atleti. Ma non sono solo i mal di stomaco a metà strada o le pause del bagno che possono affliggerli. La nausea indotta dall’esercizio fisico può rendere difficile uscire in bici. Secondo uno studio del 2013 pubblicato su Gastroenterology Review, la nausea indotta dall’esercizio può accadere negli atleti in modo episodico dopo un allenamento intenso. Questa nausea può trasformarsi in vomito, a meno che non vi sia un certo sollievo, come la respirazione addominale lenta e profonda e l’applicazione di un impacco fresco sulla fronte o sul collo. Leggi di più a proposito di Alimenti per prevenire nausea indotta da esercizio fisico

Frullato per perdere peso di avena e fragole

Avena e fragole sono ricchi di fibre e possono anche fornire altre proprietà interessanti per la perdita di peso. D’altra parte, ingredienti come la crusca di frumento e il latte finiranno per dare un’entità a questa scossa per perdere peso che viene proposto nella ricetta. Un buon modo per iniziare la giornata con energia e per perdere peso. Leggi di più a proposito di Frullato per perdere peso di avena e fragole

Bevande energetiche fatte in casa per gli atleti

I frullati di energia a casa hanno funzioni diverse a seconda della loro composizione. Se facciamo sport regolarmente, sia dilettanti che professionali, questi frullati possono essere un ottimo sostituto delle bevande energetiche per gli atleti che sono commerciali e sono venduti a caro prezzo. Eliminano la fatica, recuperando energia per continuare con l’esercizio e aiutano a riprendersi dopo un allenamento intenso. Leggi di più a proposito di Bevande energetiche fatte in casa per gli atleti

Cosa mi manca scambiando succo di frutta naturale con altro artificiale?

Dal punto di vista nutrizionale, sostituire il succo naturale con qualsiasi altra bevanda a base di frutta non è un buon affare, anche se, in virtù della praticità, il consumo di nettari, soda pronte, bevande analcoliche in polvere e altre bevande di questo tipo non si ferma crescere. Secondo l’Associazione brasiliana di bibite analcoliche e bevande analcoliche (ABIR), nel 2014 il consumo pro capite di queste bevande era di 180,3 litri (la categoria comprende acque minerali, bevande a base di soia, tè pronti da bere, energico, isotonico, nettari, bevande analcoliche, bibite pronte da bere, bibite e succhi concentrati). Leggi di più a proposito di Cosa mi manca scambiando succo di frutta naturale con altro artificiale?

Perturbatori endocrini. ‘Il problema e’ la dose interna a cui l’umano e’ soggetto’

Deodoranti, profumi, maquillage, creme, shampoo… Lo scorso 7 giugno la rivista dell’associazione UFC-Que choisir ha allertato contro 1000 prodotti cosmetici, ed ha denunciato essenzialmente le “miscele esplosive” rilevate in alcuni prodotti, che accumulano vari perturbatori endocrini. Tra questi, l’associazione ne ha individuati 23 che contengono nelle loro formule delle sostanze “rigorosamente vietate” e comunque in vendita sul mercato.
Per André Cicolella, tossicologo e ricercatore francese in sanita’ ambientale, occorre “eliminare i perturbatori endocrini alla fonte poiche’ non sono gestibili per le dosi”.
Domanda. Cosa vi fa conoscere di piu’ questo nuovo studio? Leggi di più a proposito di Perturbatori endocrini. ‘Il problema e’ la dose interna a cui l’umano e’ soggetto’

USA, Bevande energetiche: Studio del Foff and Drug Administration

Il numero di persone che si sono rivolte al pronto soccorso dopo aver consumato bevande energetiche -di aziende come PepsiCo o Monster Beverage- e’ duplicato negli ultimi quattro anni, periodo che coincide con l’aumento di popolarita’ di questi prodotti nel Paese, con visibilita’ maggiore nei bar e nelle universita’.  Leggi di più a proposito di USA, Bevande energetiche: Studio del Foff and Drug Administration

Coca Cola, vi siete mai chiesti quali sono gli effetti collaterali?

La bibita Coca Cola contiene acido fosforico, ed a causa della sua elevata acidità, le cisterne in cui il concentrato viene trasportato devono essere resistenti a materiali altamente corrosivi. La composizione della Diet Coke, senza caffeina, è la seguente: acqua gassata, E150d , E952 , E950 , E951 , E338 , E330 , E211 ed aromi. L’acqua gassata provoca la secrezione gastrica, aumenta l’acidità del succo gastrico e causa flatulenza. Se prendiamo dieci cucchiaini di zucchero, cioè quanti sono contenuti in un bicchiere di coca cola, essi rappresentano un colpo devastante per il corpo. Lo studio è stato eseguito da Peter Piper, dell’Università britannica di Sheffield, il quale ha rivelato che questo composto provoca cambiamenti significativi e danni al DNA. Leggi di più a proposito di Coca Cola, vi siete mai chiesti quali sono gli effetti collaterali?

Caffeina, Il consumo tra gli adolescenti

Educare gli adolescenti nel ridurre il consumo delle bevande contenenti caffeina e limitare gli effetti negativi. In questa ricerca, sono stati creati venti gruppi di studio, composti da studenti di scuola secondaria superiore, per un totale di 166 adolescenti. Secondo i ricercatori, una maggiore educazione può correggere alcune convinzioni imprecise dei ragazzi e aiutarli a ridurre il consumo. Leggi di più a proposito di Caffeina, Il consumo tra gli adolescenti