Parlamento europeo, I disastri della coltivazione dell’olio di palma

I principali Paesi produttori che hanno sacrificato il loro ambiente a questa monocultura devastatrice è l’Europa, che ne e’ il secondo piu’ grande importatore con 7 milioni di tonnellate all’anno. L’agricoltura industriale e’ responsabile del 73% della deforestazione mondiale, ben lungi dalla gestione dei boschi, che sia legale o meno. Ma la conversione delle terre in piantagioni di palme da olio e’ la sola all’origine del 40% delle perdite delle foreste naturali intorno al Pianeta, riducendo all’osso il territorio di vita di numerose specie, in modo particolare in Asia e in America Latina. Ben lontano dagli occhi dei consumatori occidentali.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.

Existing Users Log In
   
New User Registration
*Campo obbligatorio

Autore dell'articolo: Staff Redazione

Staff Redazione – Per contattarci: redazione@nutrizionesalute.info