Chikungunya. Di cosa si tratta nello specifico?

La chikungunya (CHIK) è una malattia febbrile acuta virale, epidemica, trasmessa dalla puntura di zanzare infette. Il termine, che in lingua makonde significa “ciò che piega” o “contorce”, fu impiegato durante un’epidemia in Tanzania nel 1952, a causa delle limitazioni articolari dovute alle importanti artralgie che caratterizzano la malattia. Probabilmente, si era già avuta un’epidemia di chikungunya in Indonesia nel 1779. Da allora il virus è stato riconosciuto come responsabile di alcune epidemie in Asia ed Africa. Nel gennaio 2006 si è registrata un’epidemia nell’isola di Reunion, nell’Oceano Indiano. Leggi di più a proposito di Chikungunya. Di cosa si tratta nello specifico?

Funzioni biologiche degli enzimi

Gli enzimi portano a termine una gran quantità di funzioni all’interno degli organismi viventi. Una delle caratteristiche più importanti degli enzimi è la possibilità di lavorare in successione, creando un pathway metabolico. Nei pathway, ogni enzima utilizza il prodotto della reazione precedente come substrato. È la presenza degli enzimi a determinare i passaggi del pathway: senza enzimi, il metabolismo non passerebbe attraverso gli stessi passaggi e non sarebbe in grado di generare prodotti a una velocità sufficiente per le esigenze della cellula. Leggi di più a proposito di Funzioni biologiche degli enzimi

Piante velenose e mortali

Aconito (Aconitum Napellus) è una pianta molto comune anche in Europa. Una volta era utilizzata come sedativo, antinevralgico e antigottoso. Lo sciroppo come antitussivo. Tutta la pianta è però ricca di un alcaloide, l’aconitina, estremamente tossica anche in dosi inferiori a 6mg.. Paralizza le terminazioni nervose, rallenta il centro respiratorio e il battito cardiaco. Leggi di più a proposito di Piante velenose e mortali