L’Anice, antica pianta medicinale

L’anice è una delle più antiche piante medicinali conosciute e molti dei suoi componenti hanno proprietà benefiche per la salute, evidenziate come espettoranti e carminative che migliorano la digestione, aiutano ad espellere i gas e migliorano il tono dello stomaco, garantendo così una migliore digestione. Nelle donne, l’anice ha un effetto galattogenico, cioè aumenta la secrezione del latte, che può essere utile nell’allattamento al seno. È anche noto che l’anice aiuta le donne ad avere periodi più regolari.

L’Anice è consigliata in caso di mancanza di appetito, spasmi gastrointestinali, eccesso di gas (flatulenza), problemi di alito cattivo (hialitosis), raffreddori e altri problemi respiratori. Nelle donne è ampiamente raccomandato durante la fase di allattamento e per regolare il ciclo mestruale.

Viene anche usato per calmare l’asma, la tosse, il singhiozzo e per rilasciare i bronchi di muco. In questo senso, è stato osservato, negli studi effettuati, che chi vuole smettere di fumare l’anice agisce come un antidoto alla nicotina e ai catrami di tabacco.

Stomaco gastrico , crampi addominali, allattamento al seno, mal di testa: macinare 8 grammi di semi di anice in un litro di acqua bollente. Prendi 4 bicchieri al giorno.

Digestivo: ha un composto chiamato atenolo, che agisce beneficamente sulla digestione, favorendo i processi digestivi. È molto efficace in caso di digestione pesante o indigestione, così come quando ci sono lacune o fermentazioni intestinali.

Digestioni difficili: aiuta lo stomaco a digerire meglio il cibo. Prendere un cucchiaino di frutta secca per infusione per bicchiere d’acqua. Bevi due bicchieri al giorno. Macerare il 50% dei semi secchi tritati con radice di genziana essiccata. Conservare la miscela in macerazione per 10 giorni. Prendi un cucchiaio prima di mangiare.

Faringite: fare i gargarismi con l’infuso misto in parti uguali di frutti di anice schiacciati e foglie essiccate di marshmallow, menta e salvia.

Espettorante: aiuta a espellere muco e muco dai polmoni. Molto utile in caso di tosse con catarro, catarro o problemi dell’apparato respiratorio.

Antinfiammatori e antitosse: aiuta i polmoni a liberarsi delle secrezioni in eccesso, a ridurre l’infiammazione in caso di bronchite e tosse.

Le mestruazioni: i frutti di anice verde sono un buon rimedio per normalizzare i periodi mestruali irregolari, nonché per alleviare i crampi o cicli molto dolorosi.

Bronchite: aiuta ad espellere il muco e ridurre l’infiammazione. Bevi mezzo cucchiaino di frutta secca per ogni tazza d’acqua. Prendi due o tre tazze al giorno dopo aver mangiato. Prendi 1 ml di tintura due o tre volte al giorno.

Singhiozzo : prendi un pizzico di anice macinato fresco con un sorso d’acqua.

Purgativo per i bambini: fornire un grammo di semi di anice mescolati con acqua.

Sistema nervoso : l’ anice è un sedativo e calma i nervi. Prendere un cucchiaino di frutta a guscio per infusione per tazza d’acqua. Bevi un paio di tazze al giorno.

Allattamento al seno: stimola le mamme che allattano al seno per produrre più latte e aiuta a eliminare i crampi del bambino. Decotto di mezzo cucchiaino di noci per tazza d’acqua. Due tazze al giorno.

Cervello, memoria : la sua azione concentrata nel cervello facilita le opere intellettuali.

Per l’infusione di base dell’anice, che serve per vari disagi come dolori di stomaco, spasmi addominali o crampi, aggiungere uno o due cucchiaini di semi in una tazza di acqua bollente, coperto e lasciato bollire per 10 minuti. lascia riposare e prendi una tazza tre volte al giorno.

Per stimolare l’allattamento: un litro di acqua bollente viene aggiunto 30 g di foglie e 15 g di semi e lasciato riposare per 5 o 10 minuti. Si consiglia di bere questa infusione dopo ogni pasto per tutta la durata dell’allattamento al seno.

Per quanto riguarda il sistema digestivo, l’anice ha qualità di stomaco, carminativo per alleviare gas, antispasmodico e sedativi, è l’ideale per alleviare i casi di gastrite.

Si consiglia inoltre di calmare i nervi e l’ansia , grazie alle sue proprietà sedative. Per calmare i nervi si consiglia anche di bere un tè preparato con un cucchiaino di frutta secca per ogni tazza d’acqua e di bere una tazza di tazze al giorno.

Modi per usarlo:

Infusione. Può essere preparato con un frutto di anice e una tazza di acqua. Si fa bollire e più tardi si può prendere l’infuso. I suoi effetti possono essere rafforzati aggiungendo qualche goccia di tintura di anice.

Essenza di anice. Puoi fornire direttamente l’essenza di anice, da 1 a 4 4 gocce in un grumo o un cucchiaio di zucchero. È possibile ripetere questo fino a 3 volte al giorno, essendo il momento ideale dopo il pasto.

Tintura di anice. È preparato con alcol a 70 ° e richiede 10 giorni. Viene quindi filtrato e deve essere conservato in una bottiglia in un luogo fresco e asciutto. Viene somministrato in gocce.

Come preparare l’infuso di anice:

Far bollire un litro d’acqua e aggiungere due cucchiai di semi di anice essiccati.
Lasciare l’erba per alcuni minuti fino a quando la sua essenza non viene fuori.
Togliere dal fuoco e lasciare riposare circa cinque minuti prima di sforzare.
Bere caldo o freddo, secondo il gusto, ma si consiglia di bere caldo.

Contro indicazioni di anice verde
L’uso di olio essenziale durante la gravidanza, l’allattamento e nei bambini sotto i sei anni è controindicato. Allo stesso modo, l’uso interno di questo olio in persone con problemi digestivi o malattie neurologiche è controproducente.

L’uso di olio essenziale è anche controindicato quando vengono seguiti trattamenti con estrogeni, a causa della possibile azione sinergica.

Utilizzato esternamente, l’olio essenziale può causare reazioni avverse con la comparsa di vesciche o dermatiti nelle persone allergiche o con malattie infiammatorie della pelle.

Fonte: Buena Salud

Autore dell'articolo: Federico Mattaliano

Giornalista reporter freelance - direttore di varie testate

Lascia un commento