La cucina cinese

La cucina cinese è legata alla filosofia e alla medicina. Essa distingue legumi cucinati e per estensione tutto ciò che accompagna i cereali, il fan. Gli alimenti yin, femminili, umidi e teneri dunque rinfrescanti, sono i legumi ed i frutti. Gli alimenti yang, maschili, fritti, speziati o a base di carne hanno un effetto riscaldante. Un pasto deve dunque non soltanto armonizzare i gusti, ma ugualmente trovare un equilibrio tra il freddo e il caldo. Per complimentarsi con un piatto, si dice che “aiuta a far passare il riso”.

Un aspetto che caratterizza la cucina tradizionale cinese è l’assenza di latticini a causa dell’intolleranza al lattosio diffusa in numerosi paesi asiatici.

I cinesi condividono i piatti, i quali sono spesso messi in comune. I cinesi mangiano con l’aiuto di bacchette, o di cucchiai di legno, più raramente di porcellana. La tavola, caratterizzata da un aspetto sociale, è rotonda, talvolta con al centro un disco girevole sul quale si trovano i piatti in comune; nessun coltello è presente a tavola. Tutti gli alimenti sono tagliati in cucina, ad eccezione dei frutti di mare che talvolta sono serviti non sgusciati.

L’ordine dei piatti tipico nei Paesi occidentali nella cucina cinese è sostituito da una ricerca di equilibrio a partire dai cinque sapori di base (dolce-salato-acido-amaro-piccante). Tuttavia, i cibi esclusivamente dolci non appaiono che alla fine dei banchetti o dei pranzi di festa. In Cina, un piatto deve anche essere gradevole all’occhio. I piatti talvolta sono scelti a fini terapeutici, come ad esempio i nidi di rondine o le pinne di pescecane, che sono ingredienti naturalmente insipidi. Si prende in considerazione la nozione, derivata dalla medicina tradizionale, di complementarità dei corpi caldi e freddi, particolarmente nel Sud della Cina.

La bevanda più diffusa, il tè, è consumato per le sue virtù digestive e decongestionanti. La birra e l’alcol di riso sono piuttosto bevande per le feste, riservate ai grandi eventi. Nondimeno, durante un pasto ordinario a casa propria, in generale non è prevista alcuna bevanda e ci si disseta con una zuppa o una pappa.

Il tofu, un formaggio di soia originario del Paese, costituisce la base di svariati piatti molto ricorrenti sulle tavole a causa del suo costo modico.

Il principale elemento di accompagnamento è:

nella Cina del Sud: il riso cotto al vapore senza condimento; deve essere leggermente colloso.
nella Cina del Nord: le paste, le crespelle o i pani al vapore a base di farina di grano.

Autore dell'articolo: Elisabetta Andorlini

Giornalista reporter freelance

Lascia un commento