[Kuala Lampur] Olio di Palma, FGV congela nuove assunzioni lavoratori

L’FGV ha congelato tutte le nuove assunzioni di lavoratori da contraenti esterni in tutte le sue operazioni, con effetto immediato. Questo blocco verrà revocato solo quando la società è soddisfatta al di là di ogni dubbio che gli appaltatori aderiscono rigorosamente alle politiche interne, alle linee guida e alle procedure operative standard di FGV. L’FGV rivedrà anche con effetto immediato, i benefici di cui godono i lavoratori delle piantagioni e assorbirà i costi delle necessità di base, comprese le forniture di cibo fornite ai suoi lavoratori.

“Il benessere di tutti i nostri dipendenti è di fondamentale importanza per FGV e per me personalmente. I nostri lavoratori delle piantagioni sono la spina dorsale di FGV e i loro contributi sono inestimabili. Dobbiamo trattare e trattare tutti i nostri dipendenti in modo equo e imparziale, indipendentemente dalla nazionalità “, ha dichiarato il Presidente e Amministratore delegato ad interim di FGV Datuk Wira Azhar Abdul Hamid.

Per evitare di spostare i lavoratori esistenti che sono già stati affidati a FGV tramite terzi, la società si impegna a negoziare con le parti interessate per assumere direttamente questi lavoratori, laddove possibile. Questi negoziati coinvolgeranno i loro attuali datori di lavoro e il governo della Malesia.

“Sarebbe nel migliore interesse dei nostri lavoratori a contratto stranieri se sono in grado di venire sotto il nostro libro paga. Tuttavia, FGV è a conoscenza degli ostacoli legali e procedurali, ma cercheremo comunque di fare del nostro meglio “, ha aggiunto Azhar.

Tra le altre conclusioni del CP RSPO, la società sta prendendo misure immediate per affrontare tutte le questioni sollevate il più rapidamente possibile.

“La RSPO è un importante stakeholder e FGV si impegna a rispettare pienamente tutti i suoi Principi e Criteri. FGV è un’azienda responsabile, costruita su un patrimonio di sviluppo sostenibile, che porta il sollevamento economico e la mobilità sociale a migliaia di piccoli proprietari. Siamo orgogliosi di questo patrimonio e garantiremo che gli interessi di tutti i nostri stakeholder siano salvaguardati, ha detto Azhar.

L’FGV sta rivedendo e, ove necessario, rivedendo, tutti i materiali di comunicazione e i programmi di formazione per i lavoratori, in particolare per quanto riguarda le loro condizioni di impiego, la protezione degli informatori e le procedure di salute e sicurezza. L’FGV coinvolgerà anche una terza parte indipendente per formare i lavoratori sulla sua politica sui diritti umani.

Inoltre, FGV si impegna a rispettare rigorosamente le proprie politiche nazionali e nazionali in materia di parità di condizioni lavorative per i lavoratori, compresa la retribuzione e le prestazioni in natura, indipendentemente dal paese di origine.

Alla fine del 2017, FGV ha impegnato RM300 milioni per migliorare le strutture abitative per i lavoratori delle piantagioni. Il lavoro in quest’area è ancora in corso.

“Accelereremo il completamento di questo lavoro in quanto l’alloggio dei lavoratori deve essere una priorità per l’FGV”, ha detto Azhar.

FGV ha istituito un ufficio di trasformazione nel giugno 2018 per affrontare diversi problemi che hanno influito sulle prestazioni operative. Quando verranno implementati i miglioramenti del processo pianificato, i lavoratori saranno anche in grado di verificare il loro compenso in modo accurato.

Riguardo alla constatazione che la società aveva esternalizzato i suoi lavoratori stranieri ad appaltatori esterni, FGV ha immediatamente iniziato le indagini per esaminare la questione. Come è stato giustamente affermato dal CP RSPO, tali pratiche sono illegali e FGV prende in seria considerazione questo risultato.

FGV risponderà direttamente al CP RSPO e si impegna a aggiornamenti progressivi che saranno pubblicati sul suo sito web.

Fonte

ARCHIVIO CONTENUTI, ATTUALITA' - NOTIZIE