Dieta per le madri che allattano

Durante l’ allattamento , la madre ha bisogno di ingerire un numero maggiore di sostanze nutritive, e in particolare dei nutrienti coinvolti nella produzione di latte. Inoltre, è necessario aumentare significativamente l’apporto calorico, in circa 500 calorie aggiuntive al giorno (l’organismo materno consuma circa 700 calorie per produrre un litro di latte). In generale è consigliabile aumentare l’assunzione di proteine, calcio, ferro, acido folico e vitamina E e C.

Il latte materno contiene tra l’acqua 85 e il 90%, quindi la madre che allatta dovrebbe bere abbastanza (circa due o tre litri) per non compromettere l’equilibrio di umidità o di produzione di latte.

Durante l’ allattamento al seno , il latte materno può variare nel gusto e nel colore e persino influenzare la funzione digestiva del bambino, a seconda del tipo di cibo che la madre assume.

Prestare particolare attenzione: carciofi, cipolla, asparagi, rape, porri, aglio, peperoni, sedano, cavoli di ogni tipo e legumi. Se si osserva una reazione negativa sulla parte del bambino, la madre dovrà eliminare temporaneamente il cibo causale dalla sua dieta, altrimenti non c’è motivo di privarsi di nulla. Solo il tabacco e l’alcol sono fortemente scoraggiati, poiché potrebbero lasciare un segno sul latte e influenzare il bambino.

STRUTTURA DIETA:

prima colazione:

Bicchiere di latte

Pane tostato con olio e formaggio fresco

Succo d’arancia

Mezza mattinata:

yogurt

pezzo di frutta

alimentare:

vegetale obbligatorio e alternato con pesce o carne

una volta alla settimana: legumi, riso e pasta o patate

merenda:

un cuneo di formaggio o formaggio fresco o yogurt

cena:

verdure e carne, pesce o uova

pezzo di frutta

yogurt

Fonte: BuenaSalute

Autore dell'articolo: Staff Redazione

Staff Redazione - Per contattarci: redazione@nutrizionesalute.info

Lascia un commento