Diatesi: Le condizioni dell’organismo caratterizzate da componenti fisiche, intellettuali ed emotive

Il medico francese Jacques Ménétrier, considerato il padre di questa disciplina, negli anni 1930 identificò quattro terreni organici associati ad alcuni oligoelementi, che definì diatesi. Queste diatesi corrispondono a condizioni dell’organismo caratterizzate da componenti fisiche, intellettuali ed emotive specifiche e proprie del soggetto. Non esistendo diatesi pure, si possono trovare individui appartenenti principalmente a una e parzialmente a un’altra diatesi.

In ogni caso, le 4 categorie sono suddivisibili in diatesi di nascita (le prime 2) e in diatesi involutive (la 3ª e la 4ª), caratterizzate da un deterioramento del terreno cellulare causato da un cattivo stile di vita e/o dall’invecchiamento.

1) Diatesi allergica o artritica (Mn): è associata all’elemento manganese. Viene considerata una diatesi “giovane”; è caratterizzata da:

iperattività
emotività
nervosismo
spesso aggressività
grande passionalità
memoria e concentrazione selettive (si focalizzano solo su ciò che viene reputato interessante)
astenia mattutina
iperattività serale
emicranie
allergie (dermatologiche, respiratorie e alimentari)
disturbi circolatori e gastrointestinali
ipertiroidismo.

2) Diatesi ipostenica o artrotubercolotica (Mn-Cu): è associata a manganese-rame; è considerata una diatesi tipica dell’adolescenza e della prima età adulta; è caratterizzata da:

calma
riflessività
non passionalità
spesso indifferenza
concentrazione e memoria un po’ difficoltose
stanchezza serale
scarsa resistenza agli sforzi con necessità di pause
scarse resistenze organiche con disturbi dell’apparato respiratorio e gastrointestinale
affezioni urinarie
ipotiroidismo
facili infiammazioni ghiandolari.

3) Diatesi distonica o neuro-artritica (Mn-Co): è associata a manganese-cobalto e si riscontrava (ai tempi di Ménétrier) tipicamente nell’età adulta matura (dopo i 40 anni); attualmente è comune anche in soggetti giovani con uno stile di vita stressante. È caratterizzata da:

ansia
nervosismo
irritabilità
memoria e concentrazione scarse
stanchezza sin dal risveglio con aggravamenti verso sera, in particolare delle gambe
sonno poco ristoratore
spasmi viscerali
formicolii e intorpidimento degli arti
dolori gastrointestinali con gonfiori
ulcere
ipertensione
disturbi urogenitali
gotta.

4) Diatesi anergica (Cu-Au-Ag): è associata a rame-oro-argento, tipica dell’età senile; è caratterizzata da particolari problemi come:

mancanza di energia (anergia)
netta diminuzione delle capacità mnemoniche e di concentrazione
creatività assente
pessimismo costante
psicoastenia
stanchezza cronica
indifferenza sessuale
sonno letargico o insonnia
depressione
infezioni e infiammazioni croniche con deficit immunitario.
Il rimedio catalitico di questa diatesi è il rame-oro-argento.

Assunzione
I rimedi sopra elencati per le 4 diatesi si presentano in forma di soluzione in fiale da mantenere sotto la lingua per almeno 1 minuto, così da permettere alla soluzione di entrare direttamente nel circolo sanguigno attraverso la vascolarizzazione sublinguale, dopodiché possono venire deglutiti (preferibile) o sputati. A causa dell’elevata reattività degli oligoelementi, prima e dopo l’assunzione (per 15 minuti) è importante non bere, non mangiare, non fumare, non lavarsi i denti e in generale non introdurre in bocca alcuna sostanza che possa interferire con il loro assorbimento tramite la mucosa sublinguale.

Autore dell'articolo: Federico Mattaliano

Giornalista reporter freelance – direttore di varie testate

Lascia un commento