[Alimentazione] Ciclismo e barrette energetiche

Le barrette si possono suddividere in due gruppi: energetiche e proteiche. Ma quali sono quelle da assumere le quali poi effettivamente forniscono l’energia più adatta ? Quali effetti negativi sul metabolismo ? Come e quando assumerle ? Queste ed altre domande vengono quotidianamente poste alla nostra redazione. Dunque attualmente sul mercato troviamo varie tipologie di barrette: alla frutta, con malto destrine, proteiche (con percentuali di proteine dal 5 al 30%), prive di lattosio o naturali al 100%. Le barrette energetiche di consueto hanno un peso di circa 34-45 grammi l’una, a secondo del prodotto, ma ci sono anche formati da 80-90 grammi.

Le barrette sono realizzate con un mix di componenti, quali frutta, cereali, latte, uova e cioccolato; questo mix comporta una maggiore o minore assimilazione percentuale di proteine o carboidrati che tradotto vuol dire energia. A questo punto bisogna sapere a cosa serve la barretta, poiché con gli ingredienti in essa contenuti andiamo a fornire ciò che il nostro corpo necessita.

Quindi la frutta è per i carboidrati.

I cereali servono ad aumentare l’apporto calorico e la presenza di carboidrati complessi, a lenta assimilazione.

Il latte e le uova migliorano la percentuale di proteine.

Il cioccolato aumenta l’apporto calorico e di grassi. Per chi è intollerante al lattosio sono indicate barrette esenti da questo tipo di alimento.

Al supermercato di codeste barrette se ne trovano di vari tipi. Di solito è difficile trovare un compromesso fra costo/qualità/valore nutrizionale. Alcune di esse contengono edulcoranti per abbassarne gli zuccheri, proprio quelli che, invece, servono a noi sportivi!), poi ci sono gli oli idrogenati che ci riempiono di grassi saturi, alcune sono ricoperte di cioccolato (adatte per l’Inverno).

In altro articolo vi proporremo una barretta realizzata con ingredienti naturali, da fare a casa propria.

Autore dell'articolo: Staff Redazione

Staff Redazione - Per contattarci: redazione@nutrizionesalute.info

Lascia un commento